Slider

Jominy

Apparecchio per la prova di temprabilità.

La prova di temprabilità secondo Jominy consiste nel riscaldare un provino cilindrico di dimensioni stabilite, per un tempo prescritto e con particolari accorgimenti, alla temperatura di tempra dell’acciaio in esame e nel raffreddarlo successivamente ad una estremità con un getto di acqua in condizioni controllate.

In un secondo tempo, sul provino cilindrico si eseguono, con una mola di rettifica due facce piane lungo due generatrici diametralmente opposte. La variazione della durezza lungo le generatrici del provino, a partire dall’estremità raffredata, caratterizza la temprabilità dell’acciaio.

L’apparecchio consiste in un forno a muffola, completo di apparecchiatura elettrica di regolazione della temperatura piazzato su un basamento ospitante nel suo interno un dispositivo ns. produzione per il raffreddamento della provetta riscaldata (secondo EURONORM 23-71).