Saw and grinding

 

Sistema di taglio e assottigliamento per tessuti duri e implanto – protesi

Il sistema REMET è caratterizzato da una estrema semplicità di applicazione e consente di ottenere in tempi ridotti sezioni istologiche di tessuti duri, metalli e ceramiche di spessore fino a 10 micron senza determinare artefatti nella fase di taglio e di assottigliamento.

 

Sistema di taglio per tessuti duri e impianto – protesi

La MICROMET è una microsezionatrice di altissima precisione che effettua il taglio mediante abrasione, consentendo di ricavare sezioni planari di tessuti duri, metalli e ceramiche inclusi in resina fino allo spessore di 50 m, non altrimenti ottenibili con metodi tradizionali.

L’utilizzo di mole abrasive al corindone e di mole diamantate ha il vantaggio di garantire il perfetto controllo della direzione del taglio grazie alla rigidità e alla resistenza delle mole stesse.

Lo spessore ridotto dei dischi da taglio comporta una perdita minima di tessuto, rendendo la microsezionatrice MICROMET particolarmente adatta alla preparazione di campioni di piccole dimensioni. Inoltre il sistema di controllo e visualizzazione della velocità di discesa del braccio porta-campione consente un adattamento rapido alle variazioni di durezza del campione da sezionare.

 

Morsetti porta campioni standard

01_morsetti0-lw
La MICROMET offre un’ampia gamma di morsetti standard per risolvere i più svariati casi di fissaggio dei campioni da sezionare.
È comunque possibile realizzare attrezzature speciali per soddisfare specifiche esigenze.

La MICROMET costituita da una struttura in acciaio con rivestimento anticorrosivo al Nichel chimico, è dotata di sofisticate tecnologie di controllo della precisione del taglio che permettono di effettuare sezioni di campioni in automatico perfettamente riproducibili:

  • La velocità della mola è regolabile in continuo da 0-3000 giri/min. ed è visualizzata su display
  • Lo spessore del taglio è programmabile tramite uno spostamento micrometrico del braccio porta-campioni
  • L’avanzamento del campione è controllato da un sensibilissimo sistema elettroidraulico con visualizzazione dello sforzo di taglio

La MICROMET è inoltre costruita nel pieno rispetto della sicurezza secondo la normativa CEE (comandi a 24V, micro di arresto di tutte le funzioni all’apertura del coperchio, pulsante di arresto d’emergenza).

Dati tecnici
Diametro max mola (mm) Abrasiva o diamantata: 200
Diametro max troncabile (mm) 60
Potenza motore (CV) 0,25
Velocità di rotazione (giri/min) 0÷3000
Portata pompa (l/min) 8
Capacità vaschetta (litri) 5,5
Alimentazione 220V Monofase Altre alimentazioni a richiesta
Peso (Kg) 45
Dimensioni (mm) L/P/H 500/600/420

SISTEMA PER ASSOTTIGLIAMENTO

L’assottigliamento del campione si ottiene mediante la lappatrice “LS2″ con l’impiego di dischi abrasivi a differente granulometria, seguito da lucidatura finale, su panni con allumina o pasta diamantata che determina la completa scomparsa di righe solchi e residui di lavorazione, creando una superficie a specchio.

Il campione incollato su vetrino istologico è supportato mediante vuoto da un tamburo micrometrico che, grazie ad un movimento di contro-rotazione sul disco di lavoro della lappatrice, consente di ottenere sezioni piane e parallele di spessore ridottissimo (10-15 micron).

La sezione sottile è così pronta per essere sottoposta a colorazione istologica od istochimica ottenendo, nell’osservazione al microscopio, immagini prive di artefatti.

Il sistema per assottigliamento consente la realizzazione di sezioni sottili perfettamente piane e parallele proteggendo il campione e permettendo di dosare con delicatezza e precisione lo spessore asportato. Il sistema è composto da:

  • Pulitrice a velocità variabile “LS2″ (0-150 giri/min.)
  • Tamburo con regolazione micrometrica e presa del vetrino istologico mediante vuoto
  • Campana sottovuoto per impregnazione
  • Pompa per vuoto
  • Piano millesimale in diabase con comparatore per il controllo dello spessore del campione

La pulitrice “LS2″, inoltre, permette di effettuare lavorazioni manuali, non assistite dal tamburo micrometrico, qualora sia necessario modificare la morfologia dell’inclusione o per eliminare eventuali eccessi di resina.

 

TECNICA DI PREPARAZIONE DEI CAMPIONI

La tecnica di preparazione dei campioni, secondo la metodica REMET, si caratterizza per la particolare semplicità il e maneggevolezza. Le fasi principali di lavoro sono rappresentate dal taglio e dal successivo assottigliamento per abrasione. È possibile procedere secondo due metodiche: la tecnica rapida e la tecnica classica tradizionale.

 

TECNICA RAPIDA

È indicata per campioni di piccole dimensioni inclusi in apposite formelle. Ad una prima abrasione manuale, per l’eliminazione della resina in eccesso e per l’esposizione della superficie, fa seguito l’incollaggio sul vetrino porta-oggetto finale. La fase successiva prevede il taglio con la MICROMET necessaria per la separazione di una sezione di circa 100-200 micron dal blocco. Tale sezione viene quindi assottigliata fino agli spessori voluti mediante il sistema di assottigliamento, equipaggiato con carte abrasive di granulometria fine. Al termine dell’assottigliamento si esegue la lucidatura con paste diamantate o allumine su appositi panni. La colorazione viene effettuata con coloranti tradizionali senza alcun trattamento della resina.

 

TECNICA TRADIZIONALE

È indicata per campioni di dimensioni più cospicue, inclusi in formelle non convenzionali. La prima fase della preparazione consiste nell’incollaggio del campione su un primo vetrino porta-oggetto. Il blocchetto, così preparato, verrà rettificato mediante l’uso della LS2, montando il campione sul tamburo. Ottenuto il perfetto pian-parallelismo delle superfici opposte, si potrà eseguire l’incollaggio sul vetrino porta-oggetto finale. Le fasi successive sono comuni alle due tecniche:

  • Taglio con la MICROMET in spessori di 100-200 micron
  • Abrasione fino allo spessore desiderato
  • Lucidatura
  • Colorazione

MATERIALI DI CONSUMO

REMET offre una gamma completa di prodotti da utilizzare per la preparazione dei campioni:

  • Resine per inclusione
  • Mole abrasive all’Al2O3 ed al SiC
  • Mole diamantate
  • Olio da taglio per troncatrice
  • Carta abrasiva adesiva e non adesiva
  • Panni per la lucidatura
  • Spray, pasta e sospensioni diamantate per la lucidatura
  • Allumina in sospensione
  • Lubrificante per lappatura