Strumenti e accessori

 

MICROCAPPA PORTATILE

Cappa di aspirazione dotata di filtro a carboni attivi. Consigliata per l’aspirazione dei vapori prodotti dalla polimerizzazione delle resine per l’inglobamento e dall’attacco chimico di campioni metallografici.

 

MICROSCOPIO PORTATILE JOLLY

Permette di effettuare l’analisi della struttira direttamente sul pezzo, previa preparazione locale. È collegabile al computer mediante telecamera CCD e raccordo meccanico optional. Fornito in comoda valigetta con batteria e caricabatteria.

 

ISOLA – BANCO DI LAVORO METALLOGRAFICO

Banco di lavoro costituito di una lamiera verniciata con un piano di appoggio in acciaio inox, alimentazione elettrica, lavello e vasca di scarico e sedimentazione.

 

VASCHETTE PER PULIZIA MEDIANTE ULTRASUONI

Disponibili in varie dimensioni e dotazioni. Utilizzabile con acqua o soluzioni di lavaggio dedicate.

 

QUANTOPLAN

Spianatrice rapida per campioni quantometrici:

  • Con mola abrasiva per acciai e ghise
  • Con utensile per leghe leggere, leghe di rame, e non ferrosi

 

JOMINY

Apparecchio per la prova di temprabilità Leggi di più

 

INCUDINE JOMINY

L’incudine Jominy facilita il compito di misurare, con i vari durometri, la durezza lungo la generatrice del provino a distanze prestabilite a partire dall’estremità temprata. Il dispositivo è composto superiormente di una incudine a V di acciaio temprato e rettificato, scorrevole su di una slitta che permette una corsa di 70mm a mezzo di una vite micrometrica e inferiormente di un sistema di fissaggio alla vite di elevazione dei durometri.

 

FORNI MAC – QUAID

Microforni fissi o rotanti che velocemente e con bassissimo consumo di energia, permettono la realizzazione precisa di cicli termici su campioni metallografici.

 

MAGNETOSCOPIO DA BANCO MB1000

Il primo magnetoscopio da banco che rappresenta la soluzione ideale per il controllo di particolari ferromagnetici di piccole dimensioni, quali: stampanti, fusioni, alberi, ingranaggi, viti atc. Ideale anche per uso didattico in istituti e società che organizzano corsi di formazione, per illustrare, con un investimento contenuto, uno fra i più diffusi controlli non distruttivi. Le dimensioni ridotte, la robustezza, la semplicità, l’elevata affidabilità, il costo contenuto sono i pregi principali di questo bancale.

 

LAMPADA AL SODIO

La lettura delle FRANGE DI INTERFERENZA, per mezzo di dischi ottici a facce piano parallele di una sorgente di luce monocromatica, rappresenta il metodo più preciso di CONTROLLO DELLA PLANARITA’ di superfici di precisione (superfici lappate, incudini di micrometri, ecc.). La lampada monocromatica al sodio emette una luce la quale produce frange ben contrastate e distinte, di facile lettura e interpretazione.